BRANDON HOLT, MI MANDA MAMMA TRACY AUSTIN

“IL SOGNO E’ VINCERE GLI US OPEN, COME LEI”

9 maggio 2016 by in category ITF Under 18 2016 with 0 and 0
Home > News > ITF Under 18 2016 > BRANDON HOLT, MI MANDA MAMMA TRACY AUSTIN

Primo turno del torneo ITF, esordio vincente per il 18enne statunitense figlio dell’ex n.1 al Mondo che si impose anche a Roma ‘79. Brillano le azzurre Stefanini e Bronzetti

“Il mio sogno? Vincere gli US Open, come mia madre”. Ambizioni forti per Brandon Holt, 18enne statunitense al suo primo torneo italiano qui a Santa Croce, 38° Internazionali juniores. Questo ragazzo di Los Angeles – che oggi al primo turno ha sconfitto in tre set (26,62,61) il danese August Holmgren – ha un cognome che può passare inosservato, ma è il figlio di una ex star del tennis, la n.1 al Mondo Tracy Austin, 34 titoli WTA tra singolo e doppio, due volte trionfatrice a Flushing Meadow e anche agli Internazionali di Rona 1979 (dove sconfisse una certa Chris Evert).

“Tutta la mia famiglia ha sempre giocato a tennis, anche mio padre Scott e i miei fratelli Dylan di 21 anni e Sean di 15 – spiega Brandon – Sono nato con il tennis in casa, e ho seguito le orme di mia madre perché credo che questo sport sia una sfida continua, ogni giorno contro un avversario differente, bellissimo. E’ emozionante essere qui in Italia, mi sta piacendo veramente tutto. Il mio futuro? Migliorare nel circuito junior, dove nel 2015 ho raggiunto la finale di doppio proprio agli Us Open, e non mollare col tennis una volta iscritto al college” garantisce Brandon Holt che, altro segno del destino, ha studiato alla Palo Verde High School, la stessa del grande Pete Sampras.

Prima giornata con molte luci e poche ombre per il tennis azzurro. Esemplare per carattere la prova della fiorentina Lucrezia Stefanini (campionessa d’Italia a squadre con il Tc Prato) che sotto per 76, 4-0 è riuscita a ribaltare un match difficile contro la tedesca Irina Cantos Siemers, vincendo 76 la seconda partita e poi chiudendo con autorità 63 nel set decisivo, grazie a una buona profondità di colpi che ha sopperito al solito debole servizio. Ottimo il risultato della riminese Lucia Bronzetti (n. 968 ITF) che ha regolato per 64,60 la taipeiana I-Hsuan Cho (che vanta 759 in più nella classifica junior). Nel maschile, bene il marchigiano Samuele Ramazzotti (76,62 sul belga Zizou Bergs), niente da fare per l’italo-argentino Andres Ciurletti (ko 76, 63 contro lo statunitense Oliver Crawford) e per la wild card Marco Miceli (64, 46, 46 per mano del francese Evan Furness).

Domani (inizio ore 8.30 a Santa Croce e Pontedera, ingresso libero) secondo turno con i big (i primi 32 tra maschi e femmine) in campo. Esordio anche per la lucchese Tatiana Pieri, n.7 del tabellone, contro la polacca Weronica Jasmine Forys.

Attivo il servizio di live-score e live-streaming sul sito del club: www.tcsantacroce.com

Approfondimenti sul torneo su: www.ubitennis.com

 

UFFICIO STAMPA

(Marco Massetani, 339 6664766)

T.C. Santa Croce ~ Via Poggio Adorno 22 Loc. Cerri - 56029 Santa Croce Sull'Arno - Pisa | T. 0571 297421 ~ E. info@tcsantacroce.com | privacy policy | made by progettoimmagina.com